Spettacoli in distribuzione

“NON C'E' PAURA”

“Resilienza e fragilità” Tema MIUR per FUTURA ITALIA
Con: Alice Bignone, Francesco Patanè , Andrea Benfante e Anna Giarrocco Testi: Fiona Dovo e Viola Villa
Regia : Viola Villa

PirandelloIl concetto di resilienza, qui applicato al giovane adolescente che entra in contatto in tre situazioni completamente differenti con le proprie e piu’ profonde fragilità, sviluppa il fil rouge della pièce in tre atti unici. La dipendenza dalle droghe sintetiche e lo sballo delle discoteche, il senso di caduta nell’abisso che ad esso si lega, la paura paralizzante, atavica ed ancestrale della morte e la nomofobia, ovvero il panico di rimanere in assenza di telefono cellulare e connessione internet si legano, una dopo l’altra a dar vita ad una pièce che pone al centro di tutto il coraggio e la capacità di risollevarsi non senza grande dolore.

 

“MISS SVENTA TRUFFA”

in Collaborazione con Rotary Club Chiavari e Tigullio - progetto Rotary contro le truffe agli anziani
Con Fiona Dovo, Andrea Benfante, Viola Villa
Testo e regia: Viola Villa
Produzione La Perla del Tigullio Teatro 2016

PirandelloGina Castagneto è una vivace ottantenne "made in Tigullio". Dopo un brillante passato come caratterista e ballerina nell'avanspettacolo romano, si ritira nella splendida Chiavari, per godersi la tanto attesa pensione. " Signorina" o meglio single per vicissitudini, più che per scelta, passa le sue giornate tra musica, le consuete mansioni domestiche e burocratiche, in compagnia del suo melodioso e dispettoso pappagallino " Fru Fru" .E' il 23 aprile 2016, quando l'armoniosa sveglia di Fru Fru, ridesta dai sogni la simpatica Gina. Un'allegra colazione, il quotidiano rito del bigodino ed ecco un rapido sguardo alla super lavagnetta non proprio avveniristica, memorandum delle faccende da sbrigare in giornata: ritirare la pensione in banca, pagare un paio di bollette alla posta, ricevere un pacco dal corriere intorno alle ore 16, seguire la 2348esima replica della propria fiction del cuore alle ore 20.30 su Rete 4 e.... buonanotte! Nulla, però, della tanto naif lavagnetta in cucina, poteva, alle ore 9 del mattino, lasciar neanche lontanamente presagire, a quale turbinio di eventi la nostra effervescente Gina toccherà far fronte per oltre 12 ore. Avventori di diverso tipo, accomunati dal medesimo intento di voler truffare la nostra Gina, non proprio sprovveduta, si paleseranno al suo cospetto fino a fine giornata, quando, finalmente potrà farsi nuovamente accogliere dal rasserenante e protettivo abbraccio di Morfeo.
 "Miss Sventa Truffa " introduce, attraverso le dinamiche della commedia brillante, lo spinoso argomento delle truffe ai danni delle persone anziane.Apre gli occhi, attraverso semplici ed efficaci consigli amalgamati nel corpo dello spettacolo, ai coetanei della protagonista e non solo.  Divulga la conoscenza delle principali truffe in circolazione in questo momento in Italia.

“MISTERY NEL PARCO”
Spettacolo itinerante

Con o.a. Matteo Alfonso, Valentina Badaracc,o Tommaso Cosset,a Yuri D'Agostin,o Daniele Pitari, Aleph Viola
Scene Miriam Trentalancia
Assistenza alla regia: Irene Villa
Regia: Viola Villa
Produzione: La Perla del Tigullio Teatro 2014

PirandelloSi immagini uno splendido parco, in estate, sul calar della sera. Un elegante anfitrione con la sua lanterna ad olio, ad accompagnare gli spettatori in un percorso allestito ad hoc per lo spettacolo itinerante. Ed ecco svelato il primo allestimento nascosto dal secondo, protetto dal terzo e reso distante dal quarto ed ultimo.
Hercule Poirot - Miss Marple- Sherlock Holmes e Maigret. Ognuno con la propria superba personalità, disposto per ogni location, ognuno portavoce dei propri successi e delle vicissitudini che hanno accompagnato ogni indagine... qualche piccolo vezzo e o caratteristica comportamentale a dipingerne meglio il ritratto e po'... ecco partire le detective stories, suspence, crimine e ancora brivido, mentre la brezza del parco, leggera, porta al desiderio di conoscere ed assaporare ogni tappa del viaggio teatrale.

“BOOM”
Rivista

Con o.a.: Andrea Benfante, Silvia Pierantoni Giua, Tommaso Cosseta, Lorenzo Malvezzi
Testo e Regia:Viola Villa
Produzione La Perla del Tigullio Teatro 2011

PirandelloUn giovane cantante, Mister Boom, è alle prese con lo svitato mondo dello spettacolo; perdutamente innamorato della soubrette Miss Popularity, perde persino il suo caro amico Er Pazienza, pur di conquistarla una volta per tutte. Ma cosa accadrà? Canzoni, danze, musica live, azione e tanta fantasia! Un’esplosione di intrattenimento per tutte le età, ma anche una rappresentazione metaforicamente ironica dello strampalato, quanto appassionante mestiere dei teatranti.

 

Alice Mani di Sangue
Show Interattivo

Testo e regia: Viola Villa
Con: Irene Villa, Federico Giani, Viola Villa e Tommaso Cosseta
Quadri di scena: Miriam Trentalancia
Produzione La Perla del Tigullio Teatro 2011

PirandelloCosa si cela dietro le famose tele della più celebrata pittrice d'Europa...? Da chi venne ispirata l'artista per la creazione dell' “Alice Mani di Sangue”, dipinto già quotato più di 10 milioni di euro? Sei pronto a vivere un percorso artistico tra apparente innocenza e concreta malvagità? Questo è l'invito ufficiale per partecipare al vernissage più atteso dell'anno. Critici d'arte, star, personaggi dello show-business...mancheresti solo tu! Vuoi giocare con noi?
Mentre assisterai all' eccezionale mostra, qualcuno morirà per ignoti motivi. Aiutaci a scoprire chi è l'assassino, sempre che il killer non sia tu! Ti daremo una nuova carta d'identità ed un nuovo curriculum vitae, alibi e movente...difenditi dalle accuse mosse dalla polizia! Potresti rimanere piacevolemente colpito dall'arguzia delle tue stesse argomentazioni,oppure dal tuo nuovo e fantastico IO...

Mancare...sarebbe un DELITTO!

 

ARCHIVIO PRODUZIONI:

La Trasparenza dell'inganno
Tre atti unici di Luigi Pirandello
Cecè Sogno(ma forse no) L'imbecille


Con o.a.: Yuri D'Agostino, Michele Di Siena, Sarah Nicolucci, Dario Manera, Viola Villa, Tommaso Cosseta
Regia: Giampaolo Corti
Costumi: Sara Angiolini
Scene: Erika Sambiase
Luci e sound editing : Stefano Corti, Claudio Martinelli

PirandelloSei personaggi alla scoperta di un palcoscenico lasciato in disuso. Un grosso baule, scatola magica che rende possibile la narrazione.
Tre ambientazioni diverse per stile, spazio e tempo.
Un unico comune denominatore: l'inganno e la sua declinazione in molteplici forme.
L'inganno come truffa, tradimento e illusorietà è sfrontato e palese.Trasparente nelle sue dinamiche.
Sta a noi decidere tra il coraggio di affrontare o rifiutare cio' che esiste sotto i nostri occhi.

 

Delitto al curry
di Mario Bagnara

delitto al curryIngredienti:
Dosare con cura una maison molto esuberante... aggiungendo 50 kg di splendida bionda da urlo vittima di un atroce delitto, mescolate il tutto con due folli, svitati e maldestri investigatori, alle prese con sconvolgenti e conturbanti indagini sul caso, lasciate cuocere per circa un’ ora e pepate il composto con colonna sonora folk-merengue-punk-rock senza farvi impressionare dal colore sgargiante.
Ecco sfornato il vostro: Delitto al Curry, uno spettacolo per tutti i palati...

 

Notturno d'Amore

notturnoSinestesia d'amore. Dai sonetti di Shakespeare attraverso le magiche atmosfere sonore di Chopin e Rachmaninov.
In collaborazione con l'Istituto Chiossone per i non-vedenti.

 

 

 

Penelopeide
di Patrizia Monaco

penelopeideQuesta piece dà finalmente voce a Penelope, interpretata da Viola Villa, figura della storia/mitologia, da sempre fatta corrispondere ad un modello di donna fedele e sottomessa.
La trama di Penelope e' invece molto piu' sottile e arguta, le sue considerazioni sono quelle di una donna intelligente e spiritosa e sarebbe anche stata la piu' bella se non avesse dovuto sempre misurarsi con Elena, moglie di Menelao, il re di Sparta. Non potendo dunque essere la piu' bella, scelse di essere la piu' astuta e le tocco' come consorte un altro furbacchione, Ulisse, dalle gambe corte e dal torace a barile. Accanto a Penelope una donna anziana, la governante, interpretata da Rachele Ghersi, apparentemente legata alla regina da grande affetto e reverenza, rappresentera' nella piece l'elemento di rottura con la tradizione attraverso il suo ambivalente comportamento con Penelope e i Proci. Viene portato in scena, con sarcasmo e ironia, il ribaltamento di un mito classico omerico e la sua attualizzazione e' resa ancora piu' efficace dalla presenza di una danzatrice contemporanea, Melissa Cosseta, che incarnera' il ruolo di Elena la moglie del re di Sparta Menelao ma anche i quattro elementi. Il tono favolistico della piece la rende fruibile ad un pubblico eterogeneo e i movimenti di danza immergono lo spettatore in un'atmosfera onirica e fantastica.
L'allegra irriverenza della piece vuole dare una lieve scossa ai cliche' dell'immaginario collettivo del pubblico occidentale.




Mi Presti La Cravatta?
Testo: Ennio Trinell
i
con Viola Villa e Yuri D'Agostino
Regia:Yuri D'Agostino

mi presti la cravatta?Giosy (Giosiana) e Toni (Antonino) sono due amici. Lei e' lesbica. Lui gay. Il rapporto e' stretto, fin troppo stretto. Cosi' stretto che entrambi si sentono come dentro un matrimonio che non riescono a rompere, perche' incapaci di uscire dal bisogno di una figura di riferimento di sesso opposto. Un letto, fiocamente illuminato ai due lati e buio al centro rappresenta la distanza fisica tra i due che si parlano spesso da un capo all'altro del mondo. Tra battute sarcastiche, situazioni grottesche e spesso paradossali esplodera' la tensione tra i due amici per la pelle che non riusciranno piu' a reggere un rapporto-placebo che impedisce loro di avere altre relazioni, a meno che non durino solo qualche settimana. Un conflitto che sfocera' nella scoperta di pregiudizi (del gay nei confronti della lesbica e viceversa) e di eccessi omo e lesbofobici che lasceranno attoniti i due poveri protagonisti. Ma il lieto fine, comico, e' d'obbligo.

 



Photogallery
Spettacoli